Questo sito utilizza cookie. Utilizzando i nostri servizi, si accettano le modalità d'uso dei cookie.

Privacy e Cookie

Esito del concorso internazionale per la selezione del logo GO! 2025 e dell’immagine grafica coordinata

12.11.2021
goborderless for brand

Il 10 agosto 2021, il GECT GO ha pubblicato un invito a presentare proposte per un nuovo logo per la Capitale Europea della Cultura GO! 2025. Per garantire la massima trasparenza, il bando era anonimo e le candidature erano possibili solo in formato elettronico. Il bando è rimasto aperto fino al 30 settembre 2021 alle ore 17:00.

Alla data prevista sono pervenute 51 domande. La Commissione, composta dal prof. dott. Karl Stocker (presidente della commissione), Ettore Concetti, Soni Makarovič, Maja Murenc e dott.ssa Kaja Širok, ha valutato i concept presentati sulla base della documentazione di gara, che richiedeva quanto segue:
- un logotipo originale e riconoscibile che sintetizzi con chiarezza il tema e gli obiettivi della Capitale Europea della Cultura
- il logotipo/branding deve contenere gli elementi rappresentativi delle attività del progetto, con particolare attenzione allo sviluppo del concetto GO! Borderless
- il logotipo deve essere originale, innovativo e inclusivo, deve esprimere la convivenza e una comunità senza confini
- la componente cromatica deve includere il turchese, un colore caratteristico del fiume Isonzo, che collega entrambe le città e l'intera regione.

Dopo aver esaminato tutte le candidature pervenute e tenuto conto delle soluzioni creative fornite, la Commissione ha deciso di proporre la ripetizione del bando.

La Commissione ritiene infatti che la maggior parte delle proposte ricevute abbia utilizzato e aggiunto nella propria proposta elementi di altri loghi di Capitali europee della cultura e non abbia rispettato in modo coerente i requisiti del bando. La Commissione ritiene inoltre che un gran numero di soluzioni siano simili seppure creativamente distinte e che allo stesso tempo le soluzioni presentate siano generiche e potrebbero essere applicate a qualsiasi prodotto.
Tra le soluzioni pervenute, la commissione ha anche evidenziato le migliori cinque per originalità e creatività. Allo stesso tempo, la Commissione ha sottolineato che comunque nessuna di queste soluzioni risulta completa e non include tutti gli elementi di cui si ha bisogno nell’ambito della Capitale europea della cultura. Poiché la struttura del bando non consente lo svolgimento di una seconda tornata per le soluzioni migliori (logotipi), i membri della commissione hanno deciso all'unanimità di proporre di ripetere il bando.

La Commissione è fermamente convinta che il logo prescelto debba comunicare alla società i valori e il contributo positivo della cultura, con cui i cittadini di entrambe le città potranno indentificarsi e sentirlo come proprio. Deve rappresentare la nostra regione, i nostri valori, la cultura e gli artisti di ogni categoria che arricchiranno il nostro spazio comune nei prossimi anni.
Il fatto che il bando venga ripetuto non significa che tra le candidature pervenute non ci sia un possibile candidato per il logo vincitore, anzi, ci impegniamo e desideriamo un logo che rappresenti con orgoglio la nostra storia tra le Capitali Europee della Cultura.

Vai alla pagina del bando: Creazione di un logotipo/marchio e dell'immagine grafica coordinata della Capitale europea della cultura Nova Gorica - Gorizia 2025