Questo sito utilizza cookie. Utilizzando i nostri servizi, si accettano le modalità d'uso dei cookie.

Privacy e Cookie

Ziberna e Miklavič protagonisti della prima puntata di Caffè Virtuale con GO!2025 Nova Gorica- Gorizia

01.04.2020
bar virtuale facce

NOVA GORICA / GORIZIA, 01.04.2020. Un mese fa Rodolfo Ziberna e Klemen Miklavič festeggiavano insieme, a Lubiana, abbracciandosi, il passaggio alla seconda fase della candidatura di Nova Gorica e Gorizia a Capitale Europea della cultura 2025 (ECOC 2025). Ora, in piena fase di emergenza coronavirus, si confrontano quotidianamente, ma a distanza. A farli incontrare virtualmente ci ha pensato il team GO! 2025, che oggi, nell’ambito delle iniziative della candidatura ECOC 2025, coordinata dal GECT GO, ha inaugurato il “Caffè virtuale con GO!2025 Nova Gorica - Gorizia”. L’iniziativa, moderata dalla giornalista Vesna Humar, si è svolta alle 12.30 in diretta streaming sulla pagina Facebook GO!2025 Nova Gorica – Gorizia, dove l’intervista doppia è ancora visibile. Nonostante la rete e i controlli al confine siano stati momentaneamente rispristinati, causando sofferenza e tristezza, le due città hanno trovato spontaneo continuare a collaborare e confrontarsi per affrontare una emergenza comune. “Il numero di contagiati a Nova Gorica è basso rispetto al resto della Slovenia - ha spiegato Miklavič - anche perché Nova Gorica si è potuta muovere più rapidamente grazie agli aggiornamenti quasi quotidiani sulla situazione italiana dell’amico e collega Ziberna. La vita delle due città è profondamente intrecciata e questa situazione di emergenza ci ha fatto comprendere che è necessario individuare un sistema di gestione comune per far fronte ad una emergenza del genere”. Gli ha fatto eco Ziberna, che ha sottolineato come da questo territorio possa arrivare un segnale forte per l’Europa, anche grazie al ruolo del GECT GO, il Gruppo di europeo di cooperazione territoriale istituito da Gorizia, Nova Gorica e il comune limitrofo di Šempeter-Vrtojba. “Il GECT GO è l’Europa - ha detto Ziberna -. Insieme vogliamo promuovere l’Europa possibile, un modello di collaborazione da esportare negli altri paesi”. I due sindaci sono concordi nell’attribuire al GECT GO un ruolo chiave per accelerare la ripresa economica e il processo di sviluppo dell’area transfrontaliera una volta terminata l’emergenza. La candidatura ECOC 2025 è una delle opportunità per far ripartire il territorio, perché si tratta di un vero e proprio progetto di sviluppo per tutta l’area transfrontaliera, non solo dal punto di vista culturale. “La nostra regione transfrontaliera ha a disposizione uno strumento molto importante e di forte impatto sul nostro territorio: il GECT. Proprio il GECT si dovrebbe ora concentrare soprattutto sulle problematiche economiche del nostro territorio. Dovrà saper canalizzare i fondi stanziati dalla UE a favore dei progetti economici e di sviluppo, in modo da poter accelerare la ripersa economica” ha concluso Miklavič.

Nelle prossime settimane il Caffè virtuale con GO! 2025 Nova Gorica - Gorizia organizzerà altre interviste doppie. Lunedì scorso sono partiti inoltre i corsi gratuiti on line per imparare l’italiano e lo sloveno, una iniziativa per far sentire più vicini i cittadini italiani e sloveni in questo periodo non facile.  La prima lezione di entrambi i corsi è stata visualizzata, complessivamente, 1300 volte: un successo che supera ogni più rosea aspettativa.

Archivio