Questo sito utilizza cookie. Utilizzando i nostri servizi, si accettano le modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più sull'utilizzo nel sito e per leggere come disabilitarne l'uso:

Privacy e Cookie

Laboratorio di idee per la preparazione del “bid-book”

21.10.2018
ecoc 7

Presso la Mostovna di Nova Gorica, la scorsa settimana, si è svolto un laboratorio di idee per la preparazione del bid-book, e cioè del programma per la candidatura a Capitale europea della cultura. Il programma definirà il metodo di lavoro, il contenuto e l’ordine degli eventi, nonché il ruolo assunto dagli operatori culturali.

Il laboratorio è stato guidato da Nadja Grizzo, consulente esperta per la preparazione di simili candidature, e dal prof. Hanns Dietrich Schmidt, direttore del gruppo di coordinamento per la preparazione di Essen - Capitale europea della cultura 2010.

I due esperti hanno informato il gruppo di lavoro, composto dai rappresentanti degli istituti pubblici e delle istituzioni locali provenienti da entrambe le parti del confine, sugli aspetti fondamentali che un buon bid-book dovrebbe contenere. In particolar modo, la discussione si è focalizzata sulle questioni: cos’è effettivamente la Capitale europea della cultura, e cosa ci si aspetta dal portatore di questo titolo.

L’aspetto fondamentale nella definizione dei contenuti è costituito dalla dimensione europea. Cosa possono offrire Nova Gorica e Gorizia all’Europa? Cosa significa per noi l’Europa? Come potremmo contribuire al processo di unificazione europea? In che ambiti la nostra città può costituire un esempio di buona pratica a livello europeo? E come impostare questi progetti in modo partecipativo e comprensivo di tutte le fasce della popolazione? Il programma deve esporre le motivazioni che stanno alla base della candidatura e allo stesso tempo deve individuare le sfide, le potenzialità e le opportunità che non potrebbero essere colte in assenza di questo titolo.

Archivio