Questo sito utilizza cookie. Utilizzando i nostri servizi, si accettano le modalità d'uso dei cookie.

Privacy e Cookie

Caffè virtuale con GO!2025

31.03.2020
bar virtuale

Nell’ambito della candidatura a Capitale Europea della Cultura 2025, coordinata dal GECT GO, il team GO! 2025 inaugura il caffè virtuale con GO!2025 Nova Gorica- Gorizia.

L’iniziativa, che prende il via domani, mercoledì 1 aprile, alle ore 12.30, sulla pagina Facebook GO!2025 Nova Gorica – Gorizia, avrà come ospiti i primi cittadini di Nova Gorica e Gorizia, Klemen Miklavič e Rodolfo Ziberna. A intervistare in diretta i due sindaci sarà Vesna Humar, giornalista e coordinatrice della candidatura.

“Vi manca prendere un caffè al bar e scambiare quattro chiacchiere? Anche a noi-  commenta il team GO!2025-. Per questo vogliamo inaugurare il CAFFÈ VIRTUALE con GO 2025 Nova Gorica · Gorizia. I primi ospiti saranno i primi cittadini di Nova Gorica e Gorizia, i sindaci Klemen Miklavic e Rodolfo Ziberna. Scriveteci nei commenti quante più domande interessanti e costruttive possibili per entrambi i sindaci. Le domande possono riguardare la situazione attuale e la cooperazione tra i due comuni in generale. Saremo felici di sottoporre agli ospiti quelle più rilevanti. Anche durante il colloquio, potrete commentare, fare domande e partecipare - ricordatevi comunque di prepararvi il caffè”.

"Vogliamo sottolineare che, nonostante la situazione non facile, il dialogo continua- commenta Vesna Humar-. La cosa peggiore da fare in questo periodo difficile sarebbe tacere. Abbiamo l'opportunità e il tempo di scambiarci non solo auguri e affetto, ma anche pensieri, idee, piani, che saranno utili quando la quarantena sarà finita e si ricominicerà a lavorare con nuovo slancio. Anche per questo abbiamo scelto di fare il ‘caffè digitale'. Il bar sotto casa è un luogo importante per la vita sociale di ognuno di noi, il posto dove tessiamo i rapporti interpersonali. Allo stesso tempo i caffè, in Europa, sono per tradizione luoghi di ritrovo di spiriti liberi e menti aperte. Abbiamo dovuto adeguare l'orario di questa prima intervista agli impegni istituzionali dei sindaci. Invece di prendere una tazza di caffè, qualcuno lo seguirà gustandosi un piatto di minestra o di pasta. Vale lo stesso!”

 

Archivio